/riserva sperimentale

Montebello è una riserva sperimentale nata nel corso degli anni ’50 come parte integrante di un programma nazionale. Il percorso permette di avventurarsi in questo giardino botanico forestale, con una passeggiata agevole e adatta alle famiglie.

Ci si potrà avventurare fra conifere e latifoglie, tra cui i Cedri provenienti da quasi tutti i continenti (Himalaya, Atlante, Atlante Argentato, Libano) i Pini (Nero, Silvestre, Texas, Himalaya, Strobo e il Pino Turco più a nord del mondo), la Tuia, il Cipresso di Lauson e il Cipresso dell’Arizona, in singoli gruppi il Larice Giapponese, il Platano orientale (proveniente dall’Asia minore), il Pioppo tremulo, il Sorbo montano e il Sorbo velluceratori, il Carpino nero, il Noce americano, il Noce europeo e l’Ontano napoletano.

In occasione del Festival dei Sentieri Agrourbani il percorso viene ibridato con opere di land art, visitabili fino al loro deperimento naturale. E per quanto riguarda l’Arte, Modigliana ne è sempre stata ricca: da non perdere la visita alla Pinacoteca, con i quadri di Silvestro Lega e la collezione di arte moderna legata al premio Lega, importante riconoscimento degli anni ‘60.

 /descrizione tecnica

Pianifica al meglio il tuo viaggio tramite le informazioni di Komoot. All’interno del sito è possibile anche scaricare la traccia gps da utilizzare nella tua app preferita. Scopri in fondo alla pagina tutti i punti che incontrerai sul percorso…buon viaggio! Ci rivediamo in centro!

 /lungo il sentiero

Riserva di Montebello

Nella natura

Montebello

Ospitalità

 /in centro