/sentiero della resistenza

Lunghe file di cipressi marcano il crinale di confine fra Val Tramazzo e Val Ibola, antiche divisioni territoriali che segnano i passi di un sentiero in cui si sentono le tracce della Storia. 

I crinali furono strade per le  popolazioni pretecnologiche, come i Galli Boi, che popolavano le nostre valli, tracciati segreti per i briganti ed i contrabbandieri che marciavano nascosti nel nostro territorio di confine fra Toscana e Stato Pontificio ed infine intrepidi passaggi per i Partigiani, che nascosti tra le case di campagna, lottavano per la Liberazione. Fra i tanti segni storici che troverete a testimonianza di tutto questo, Cà Cornio è il principale, a cui si lega la tragica vicenda del battaglione partigiano Corbari. 

Fra i paesaggi dalle viste ampie come solo i crinali offrono, troverete nature alpine, coltivazioni d’altura e pascoli nel verde. Si consiglia di visitare la Casa Museo Don Giovanni Verità in centro storico, dove una sezione al piano superiore è proprio dedicata alla storia partigiana del nostro territorio.

 /descrizione tecnica

Pianifica al meglio il tuo viaggio tramite le informazioni di Komoot. All’interno del sito è possibile anche scaricare la traccia gps da utilizzare nella tua app preferita. Scopri in fondo alla pagina tutti i punti che incontrerai sul percorso…buon viaggio! Ci rivediamo in centro!

 /lungo il sentiero

Cà Cornio

Nella natura

Montebello

Ospitalità

Il Pratello

Cantine

Lago d’Arzano

Nella natura

 /in centro